Guacamole : la salsa più golosa di sempre

Chi può non amare il Guacamole? Must di ogni ristorante messicano, si trova ormai in ogni supermercato.
Io però preferisco prepararlo a casa, è una ricetta facile che mi permette di dare al guacamole il gusto che mi piace di più.
In case piace a tutti, tranne ad Agnese, che pero si è divertita a utilizzare il seme di avocado per far nascere una graziosa pianta che vive sul nostro davanzale da un anno ormai ( Pianta di Avocado)

E’ una salsa che si accompagna bene alle chips, ai crostini, ma anche al pesce in generale, in particolar modo ai gamberi con cui la trovo perfetta.

Ingredienti:

  • 2 avocado maturi (morbidi al tatto e possibilmente con la buccia scura)
  • 8 pomodorini piccini e sodi
  • 1 lime
  • 1 cipollotto fresco (facoltativo)
  • 1 peperoncino fresco
  • sale, pepe e olio evo

Per prima cosa taglio i pomodorini a dadini piccini e li metto in una tazza con un pochino di sale, in modo che scolino perdendo più acqua possibile.

Pelo poi i due avocado, uso il pelapatate ma anche con un coltello si riesce molto bene, se sono scuri la buccia, che sarà diventata un po’ legnosa, si staccherà molto bene dalla polpa. Metto la polpa in una ciotola e la irroro con il succo di mezzo lime , stando attenta che non ci cadano i semini di limone (il succo di lime impedirà al nostro guacamole di scurire troppo). Ora schiaccio bene l’avocado con la forchetta per creare una pappetta più liscia possibile (se l’avocado non è maturo questa operazione sarà complessa).

Se volete potete aggiungere un pezzetto di cipollotto fresco tagliato finemente. Io spesso evito di metterlo perché mi risulta pesantissimo sopportare la fiatella che a causa a Filo che mi dorme accanto.

Il peperoncino invece non può mancare. Io ne metto pochino perché lo mangiano anche le Stelline. Ne taglio una puntina, la pulisco dai semini e lo trito finemente a coltello. il resto del peperoncino lo ripongo in un sacchettino e in freezer, pronto per il prossimo guacamole. Cosi non servirà nemmeno scongelarlo per utilizzarlo e sarà più semplice da tagliare.
In questo periodo sto utilizzando i peperoncini maturati su una piantina che avevo messo qui sul davanzale. Sono piccanti al punto giusto.

 

Ora scolate bene i pomodorini e uniteli al guacamole.
Aggiungete un goccino di olio evo, ne basta molto molto poco, l’avocado è un frutto oleoso quindi il guacamole non necessita di aggiunte di grassi. Salate e pepate a piacimento.

Mescolate per bene e assaggiate ripetutamente per aggiustare il sapore che diventi perfetto per voi.
Se il vostro palato lo richiede potete aggiungere anche altro succo di lime.

Il pericolo, in questa fase, è che vi facciate prender la mano … o il gusto … e finiate il vostro guacamole a suon di assaggi.
Se cosi fosse : vi toccherà ricominciare tutto da capo!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *